De Laurentiis: "Abbiamo raggiunto grandi traguardi con la metà del fatturato della Juventus. Nuovi acquisti? Stiamo trattando un giocatore da due mesi.."

Il Presidente azzurro Aurelio De Laurentiis è intervenuto nel corso della trasmissione Radio Goal per pronunciare il suo speciale discorso di fine anno ed il suo augurio ai tifosi partenopei. Ecco quanto ha dichiarato il Patron del Napoli:

"Un bilancio di fine anno? Bisogna fare una premessa: capisco il tifoso, che ha un suo codice personale. Il tifoso vuole vincere e basta. Però bisogna ricordare che noi siamo partiti dal nulla e se si fa ritorno ad un paragone con il Napoli di Maradona, siamo scorretti perchè non dobbiamo dimenticare che eravamo a zero. La verità è che noi abbiamo una situazione italiana di grandissimo disagio, con degli stadi che non siamo riusciti a rifare come invece è successo in Inghilterra e come sta accadendo in Germania. In Italia, non riuscendo a fare certi fatturati, non si riesce ad essere competitivi con le compagini più forti che ci sono in Europa. Abbiamo un grande problema soprattutto con i nostri politici, che non capiscono nulla ed hanno varato una legge che non rilancerà il calcio italiano. Noi siamo stati i primi a concretizzare il fair play finanziario imposto da Monsieur Platini e siamo riusciti a forgiare una struttura societaria su questa impronta: abbiamo meno del fatturato della Juventus, la Roma che sta facendo un campionato straordinario non partecipa alle Coppe Europee, nonostante ciò siamo usciti da una competizione difficile come la Champions League con 12 punti, un risultato da record. Non possiamo rimproverarci nulla. Quando sento i messaggi di alcuni "sapientoni" che criticano i nostri acquisti, rispondo che sono orgoglioso dei giocatori del Napoli, perchè è grazie a loro che siamo arrivati qui.
Napoli internazionale? Non era semplice cedere Cavani, dopo aver ceduto anche Lavezzi, andando ad incidere negli effetti e negli affetti dei tifosi napoletani. Senza togliere nulla a loro ed a Mazzarri, che stimo molto, abbiamo dovuto fare una scelta non solo di internazionalizzazione della rosa, ma anche con un tecnico che fosse capace di caratterizzare il gioco così come si fa nei grandi club. Siamo passati ad un nuovo modulo e ci vuole pazienza per far si che i nostri giocatori si adeguino ad un gioco diverso e più complesso e trovare altri che possano integrarsi in questa nuova struttura, continuando a rispettare il fair play finanziario. Prima delle feste abbiamo chiuso con tre punti in più dell'anno precedente pur giocando la Champions. Obiettivi per l'anno nuovo? Rafforzare il Napoli, ma con la guida di un allenatore a cui bisogna dare il tempo di seminare per arrivare ai traguardi voluti. Noi siamo come una Ferrari: un team che non sempre vince, ma resta comunque tra coloro che contano. Un pensiero ed un saluto va a Shumacher: mi dispiace che per una vacanza si sia trovato in questa situazione assurda, con l'augurio che possa rimettersi presto. 
Novità di mercato? Bisogna considerare molti fattori: i condizionamenti dell'ambiente, della famiglia del calciatore che ci interessa, oppure la possibilità di continuare a giocare la Champions League da cui noi siamo usciti. Non si può far quadrare il bilancio economico senza tenere conto di tutte le voci: possiamo dedurre l'acquisto di un giocatore solo al 40 per cento e l'altro 60 per cento costituisce le tasse che bisogna pagare. Non possiamo comprare tanto per farlo, abbiamo dei ruoli specifici e delle variabili da non trascurare e che i tifosi non sanno. Ci sono acquisti prospettici che possono non essere compresi, ma si deve necessariamente adeguare ogni trasferimento alla effettiva necessità che si presenta. Abbiamo delle opportunità economico finanziarie oggi, che forse a giugno non avremo, per cui mi piacerebbe fare qualche acquisto anche adesso: stiamo negoziando con un club ed un calciatore da due mesi, la situazione dovrebbe risolversi il giorno dell'Epifania. Cosa vorrei trovare nella mia calza? Una maggiore partecipazione dell'italiano alla "res publica": ricostruire una coscienza politica in ogni cittadino, per far uscire tutti da questo letargo che ci ha impoverito. I napoletani sono un pò tutti i tifosi di questo Napoli che li sta rappresentando con orgoglio: credo che Napoli, in questo momento di grandi problemi in cui sono finalmente emerse queste problematiche della "Terra dei fuochi", di cui tutti in fondo sospettavamo o sapevamo, debba assolutamente riemergere e ripartire da zero. Bisogna rimboccarci le maniche tutti, a partire dal primo cittadino e dal presidente della regione e passare ad essere attivi, attori di questo territorio che dobbiamo riportare a quella straordinarietà che è propria della cultura napoletana. Vi auguro un meraviglioso 2014: sarà l'anno di una rinascita faticosissima, come è accaduto per la nostra squadra, una bandiera dimostrativa che mostra che a Napoli si può, lavorando con grande difficoltà, risorgere e dimostrare che siamo un popolo di grande forza e carattere. Auguri a tutti i tifosi napoletani, con grande affetto!"

   

Ultimissime /
24 MAG 2018 - 18:35:00
Rafael: "Siete unici! Ho sbagliato tanto ma ho dato tutto"
Dopo cinque anni a Napoli, Rafael lascerà i partenopei a giungo e per ringraziare tutto l'ambiente [ ... ]
Ultimissime /
24 MAG 2018 - 18:32:00
Futuro Hamsik: offerte monstre dalla Cina. Decisione a breve
Potrebbe decidersi presto il futuro di Marek Hamsik che, dopo aver parlato e palesato la voglia di [ ... ]
In Evidenza /
23 MAG 2018 - 20:51:00
De Laurentiis, il saluto a Sarri: "Creato un modello di gioco invidiato da tutti"
Attraverso i propri canali ufficiali, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha salutato [ ... ]
In Evidenza /
22 MAG 2018 - 18:46:00
Da Maggio a Rafael passando per Mertens e Marek: addi annunciati e possibili sorprese
Sarà rivoluzione, o comunque ricambio di calciatori. Al termine del primo (ed ultimo?) triennio [ ... ]
Ultimissime /
22 MAG 2018 - 18:41:00
Asse di mercato Napoli-Torino: Tonelli e Bonifazi sul piatto
Asse di mercato caldo tra Napoli e Torino. Stando a quanto riferisce TMW, infatti, gli azzurri [ ... ]
Ultimissime /
22 MAG 2018 - 18:32:00
Ag.Sepe: "Nonostante il contratto andrà via"
Ospite di Si gonfia la Rete su Radio CRC, Mario Giuffredi ha parlato di Luigi Sepe, suo assistito [ ... ]
Ultimissime /
22 MAG 2018 - 18:28:00
CdS: "Ancelotti-Napoli: è fatta. Ora tutto nelle mani di Sarri"
Si susseguono le voci su Ancelotti come possibile successore del Napoli e gli ultimi riscontri [ ... ]
Ultimissime /
18 MAG 2018 - 15:03:00
Vigliotti, il retroscena: "A Firenze gli azzurri hanno rotto sedie da 200 euro dopo Inter-Juve"
Il giornalista Gianluca Vigliotti, intercettato dai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, nel corso [ ... ]
In Evidenza /
17 MAG 2018 - 15:21:00
Napoli-Crotone, fischia Banti
Sono state rese note dal sito dell'Aia le designazioni arbitrali per l'ultimo turno. Napoli-Crotone [ ... ]
Ultimissime /
17 MAG 2018 - 15:16:00
CRC - Occhi in Spagna, bloccato Fabian Ruiz del Betis Siviglia
Giuntoli sempre attivo sul mercato anche in ottica di cessioni importanti che potrebbero arrivare. [ ... ]
Ultimissime /
17 MAG 2018 - 15:06:00
Intermediario Leno: "Vogliamo chiudere prima del Mondiale"
Potrebbe essere Bernd Leno il tanto agognato futuro portiere del Napoli. Intervenuto a Radio Kiss [ ... ]
Primo Piano /
10 MAG 2018 - 16:36:00
Pilastro o fonte d'incasso? Koulibaly al centro del mercato azzurro
Con lo Scudetto sfumato ed un'ennesima stagione da dover programmare, per il Napoli sarà importante [ ... ]
JUVENTUS
85
NAPOLI
84
LAZIO
67
ROMA
67
INTER
66
ATALANTA
55
MILAN
54
FIORENTINA
51
SAMPDORIA
51
TORINO
47
BOLOGNA
39
GENOA
38
SASSUOLO
37
UDINESE
33
CAGLIARI
33
CHIEVO
31
CROTONE
31
SPAL
29
VERONA
25
BENEVENTO
17
NAPOLIPRESS © è un marchio e un nome registrato.
Ogni utilizzo e abuso non autorizzato sarà perseguito ai sensi di legge.
Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita.